Formazione Farmacisti, Minghetti (Sifap): strumento fondamentale per le nuove sfide post-pandemia.

398

Intervista a Paola Minghetti presidente della Sifap: la formazione del farmacista elemento chiave per affrontare le nuove sfide

La formazione e l’aggiornamento sono un elemento chiave per affrontare le nuove sfide e le nuove conoscenze che aumentano esponenzialmente, la pandemia ha dato una spinta importante con l’uso di nuove tecnologie e una sperimentazione in real life, porterà a un’accelerazione allo sviluppo di nuovi prodotti e i farmacisti devono farsi trovare pronti. Questo il messaggio lanciato dalla professoressa Paola Minghetti presidente della Sifap e del Comitato di direzione della facoltà di scienza del farmaco.

Farmaci innovativi, nuovi e diversi dalla conservazione alla somministrazione

I farmacisti, grazie al supporto delle società scientifiche e delle associazioni di categoria e alle istituzioni, hanno acquisito nuove competenze fondamentali per contrastare la pandemia Covid-19: «Dalla preparazione dei gel per le mani all’allestimento di farmaci per la somministrazione orale ai pazienti intubati, spiega la docente – i farmacisti hanno dato un contributo fondamentale entrando poi anche in ambiti meno consoni come la somministrazione di tamponi e vaccini in cui la necessità di formazione è stata ancora più forte e in tempi molto rapidi». Quali le sfide del futuro? La professoressa Minghetti sottolinea come la pandemia abbia dato un’accelerazione molto forte allo sviluppo di prodotti grazie a nuove tecnologie a cui già si stava lavorando. «Inoltre, stanno arrivando nuovi anticorpi monoclonali, e ne avremo sempre di più, alcuni anche in ambito oncologico. Il farmacista si deve formare perché farmaci biologici hanno un approccio diverso, dalla conservazione ai device per la somministrazione. Ma è anche importante che si trovi soluzione per la distribuzione di questi prodotti così che anche il farmacista di comunità possa gestirli. Sono ad alto costo, quindi, è urgente trovare remunerazione delle farmacie che non penalizzi la distribuzione sul territorio».

Il prossimo appuntamento con la formazione è al congresso della Sifap il 18-19 giugno a Bergamo in presenza, con tavole rotonde di confronto con esperti: «In avvicinamento al congresso – spiega – abbiamo disposto incontri online di natura più tecnico-pratica, alcuni già realizzati e altri ce ne saranno nei prossimi mesi. Mentre in presenza si terranno tavole rotonde più informative in cui discuteremo con clinici, pediatri oculisti dermatologi, su limiti e opportunità della galenica, per essere pronti alla new era, cioè al dopo pandemia quando nulla sarà più come prima».

fonte: farmacista33