Ecm. Alla fine del 2019 scadono termini per essere in regola con i crediti.

0
63

Mandelli: “Mancato assolvimento obblighi formativi è anche una violazione al Codice deontologico”
Intervista con il presidente della Federazione che ricorda a tutti i farmacisti che alla fine del 2019 scade il triennio formativo Ecm (2017/2019) e annuncia il lancio di un ‘countdown’ sui siti fofi.it per non arrivare in ritardo o per non ignorare le scadenze. “C’è ancora tempo per allinearsi agli obblighi ECM ma non bisogna lasciarlo scorrere invano: abbiamo voluto ricordarlo nel modo più efficace”.

Presidente Mandelli, perché un conto alla rovescia e perché ora?
Per diversi motivi. Il primo, di natura pratica, è che la pausa estiva, con l’inevitabile rallentamento dell’attività professionale, può essere un buon momento per partecipare a corsi, in particolare quelli FAD, e soddisfare gli obblighi formativi. Ma c’è anche un’altra ragione, di ordine generale, ancora più importante. Nel triennio che va a concludersi, in particolare nell’ultimo anno, sono state introdotte diverse novità nella regolamentazione dell’ECM a cominciare dall’introduzione del Dossier Formativo di Gruppo, introdotto su iniziativa della FOFI, che consente di ridurre il numero di crediti necessario se si finalizza la formazione a obiettivi riconosciuti di particolare importanza, alla pubblicazione del Manuale del professionista sanitario a cura della Commissione Nazionale Formazione Continua. Chi non si è impadronito della nuova normativa, che responsabilizza in maniera diretta il professionista nella gestione della sua attività formativa, ora ha l’occasione per farlo. Insomma, c’è ancora tempo per allinearsi agli obblighi ECM ma non bisogna lasciarlo scorre invano: abbiamo voluto ricordarlo nel modo più efficace.

continua

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami